Home

25° dell’Istituto Tecnico Industriale “Mahamba” (I.T.I.MA.)

Il 14 novembre 2015 è stato un giorno importante nella storia dell’Istituto Tecnico Industriale “Mahamba” (I.T.I.MA.). Allievi e professori, circondati da genitori e autorità civili di Butembo (regione del Nord-Kivu, in R.D.Congo) hanno celebrato con grande solennità il 25° anniversario della nascita di questo Istituto.


 E’ giusto festeggiare il giubileo d’argento! Un Istituto cresciuto progressivamente, un po’ come un neonato verso la sua giovinezza e maturità, e partito da una situazione iniziale che qualcuno aveva giudicata “irresponsabile”. Ripensare a quegli anni vuol dire comprendere come da un piccolo seme può svilupparsi una grande pianta! Con l’aiuto di amici vicini e lontani, con la perseveranza  e la tenacia di tante persone unite in questo progetto, l’ITIMA Mahamba è diventato quello che oggi vediamo: un Istituto apprezzato per la sua formazione in tutta la regione del Nord Kivu e frequentato da quasi 1.000 studenti. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno creduto e sostenuto l’Istituto nella sua crescita. La tecnica a servizio dell’umanità! Restiamo umani anche dentro e attraverso la tecnica.

Erano presenti moltissimi allievi degli anni precedenti che si sono fatti un dovere nel partecipare a questo avvenimento. La gratitudine e la riconoscenza sono state le parole più ascoltate durante i discorsi di questa giornata memorabile! Basterebbero le cifre degli allievi che hanno terminato positivamente ottenendo il diploma di stato, per dare un’idea della formazione professionale e umana che l’Istituto è stato capace di trasmettere in questi 25 anni. Anni che hanno visto tre guerre insanguinare il Nord e Sud Kivu, anni di instabilità politica, anni di difficoltà, anni di insicurezze e di difficoltà economiche rese più spinose dalla situazione di precarietà generale. Eppure, proprio in mezzo a tutte queste problematiche, i religiosi assunzionisti che dirigono la scuola insieme ai professori, con coraggio e perseveranza hanno creduto e sperato “contro ogni speranza” tenendo sempre aperta quest’Istituto anche quando è stato penalizzato dai militari e dallo Stato congolese poco generoso verso questa istituzione. Ora la sua fama è consolidata insieme alla stima che la società civile, unita ai genitori, le ha attribuito.  Tante cose restano da fare, è vero. Il suo sviluppo è ancora in cammino!

 

Informazioni aggiuntive